Cimitero, blitz dei vigili: ecco cosa hanno fatto alle lapidi. FOTO



CAPUA. Come era purtroppo facile intuire quella del bimbo di otto anni non è stata l’unica tomba ad essere violata dai malintenzionati che nella notte tra lunedì e martedì sono entrati nel cimitero di Capua. Già ieri mattina del caso sono stati informati gli agenti del comando di polizia municipale di Capua e i carabinieri della locale Compagnia che hanno dato vita ad un’indagine parallela.

 

I militari dell’Arma hanno effettuato un sopralluogo all’interno della struttura ed ha scoperto che erano finite nel mirino anche alcune cappelle gentilizie, i cui ingressi presentavano segni evidente di effrazione. Da diverse tombe erano spariti poi degli oggetti sacri, soprattutto vasi ed altro materiale.

 


Ancora più agghiacciante la scoperta fatta dagli agenti della polizia locale che Capua: nel cimitero infatti sono state divelte anche diverse lapidi ed una è stata trovata proprio dai casci bianchi in via Maresca, nella frazione di Sant’Angelo in Formis. Altre sono state danneggiate dai malviventi che, stando ad una prima ricostruzione, sono entrati nel cimitero scavalcando il muro perimetrale.

 

Danni ingenti, dunque, in questa irruzione della quale è stato informato anche il sindaco Eduardo Centore che si è fatto promotore delle istanze dei cittadini che chiedono maggiore sorveglianza nell’area.

LA FOTO DELLA LAPIDE RITROVATA



_______Guarda il Video _________


loading...

Condividi