Inchiesta Grillo, commercialista assolto: mini condanna per il dipendente di Macerata




MARCIANISE. Incassa un’altra importante vittoria il commercialista di Marcianise Antonio Finelli, assolto anche nel secondo processo che lo vedeva coinvolto per presunti favori ad Angelo Grillo, l’imprenditore considerato contiguo al clan Belforte.

 

Nella giornata di oggi il gup del tribunale di Napoli Morra ha mandato assolto il commercialista, difeso dall’avvocato Monaco, al termine del processo con rito abbreviato che vede coinvolto anche l’ex vicesindaco di Caserta Enzo Ferraro. Condannato, invece, solo per turbativa ad asta ad 8 mesi di reclusione Elpidio Baldassarre, dipendente di Angelo Grillo.

 

L’indagine, proseguimento di una più ampia attività investigativa, ha consentito, tra l’altro, di accertare gravi responsabilità a carico di due ex amministratori pubblici del Comune di Caserta, i quali, dietro compenso di denaro ed altre utilità, favorivano l’aggiudicazione di una gara d’appalto per la gestione del servizio di trasporto disabili, alla ditta riconducibile all’imprenditore Angelo Grillo, collegato al clan “Belforte” di Marcianise.


Antonio FInelli

Secondo l’accusa, Ferraro intascava mille euro al mese da Angelo Grillo, l’imprenditore dei Belforte detenuto al 41 bis, sin dai tempi in cui era assessore alla Politiche sociali della giunta Falco. Sempre secondo la Dda, quando Ferraro era vicesindaco della giunta Del Gaudio, avrebbe fatto affidare nuovamente l’appalto del servizio disabili alla coop dell’imprenditore di Marcianise

_______Guarda il Video _________
Condividi