Elezioni: Schiappa con coraggio e responsabilità cambia il simbolo della lista Forza Schiappa

Giovanni Schiappa


MONDRAGONE. Il sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa ha deciso di cambiare il simbolo di “Forza Schiappa”, una delle formazioni a lui collegate. Qualcuno, infatti, aveva cominciato a mettere in giro artatamente voci su una possibile esclusione della lista per l’eccessiva somiglianza del simbolo con quello di Forza Italia, sostenendo che questo non si poteva fare, pur avendo registrato il pieno rispetto delle istruzioni ministeriali da parte dei presentatori anche nella scelta del simbolo di questa lista.

Il paragrafo 1.8 delle istruzioni ministeriali recita infatti testualmente: “affinché la commissione elettorale circondariale non ricusi il loro contrassegno, i presentatori dovranno, nel proprio interesse, evitare che esso sia identico o possa facilmente confondersi con quello di altra lista già presentata o con quello notoriamente usato da partiti o raggruppamenti politici cui sono estranei presentatori medesimi; è poi da evitare, da parte di coloro che non ne sono autorizzati, l’uso dei contrassegni di lista riproducenti simboli o elementi caratterizzanti di simboli usati tradizionalmente da partiti presenti in parlamento”.

Certamente il sindaco Giovanni Schiappa e’ di Forza Italia. Anzi, poteva contare pure sul consenso ad usare sia il simbolo ufficiale che quello creato appositamente per Schiappa. Ed aveva scelto di presentare il secondo, più attinente alla consultazione locale e rispettoso degli alleati che gia’ governano con lui la città aldilà delle parti. In questo senso ci sono tanti precedenti, anche in grandi città italiane, in occasioni delle elezioni amministrative, della scelta di simboli come il primo gia’ presentato. Se gli avversari di Schiappa non avessero avuto volutamente la memoria corta e non si fossero divertiti solo a far circolare informazioni false e pezzi di normativa avulsi dal contesto più generale del regolamento, se fossimo stati cioè in un normale contesto di civile confronto, avessero dovuto ammettere tutto senza problemi.

l'articolo continua



A Mondragone si ama invece solo spargere veleni, intorbidire il clima. Forse perché, soprattutto in campagna elettorale, non si hanno argomentazioni concrete da contrapporre e si fa prevalere solo e soltanto la paura di perdere le elezioni. Ma Schiappa il simbolo ha scelto di cambiarlo ed il perché lo ha spiegato bene nel suo comunicato stampa. Non vi è nulla da aggiungere alle sue parole chiare e precise. Ecco il comunicato stampa di Giovanni Schiappa in cui il sindaco di Mondragone spiega il perché della sua decisione di sostituire il simbolo della lista Forza Schiappa.

“Per evitare ogni possibile strumentalizzazione e per stroncare sul nascere ogni polemica, pur legittimati partiticamente, abbiamo deciso di sostituire il simbolo della lista Forza Schiappa. Abbiamo affrontato questa competizione elettorale in linea con il nostro costume e con i nostri principi, cioè mettendoci la faccia. Senza nasconderci dietro notai o pupi pronti a farsi tirare i fili. Per questo abbiamo cambiato il simbolo sostituendo la bandiera tricolore, simbolo dell’unità nazionale e dei valori in cui crediamo, con una barca a vela che solca il mare di Mondragone. Il mare della nostra Città simboleggia la trasparenza che abbiamo sempre perseguito nel nostro impegno politico ed amministrativo. Le vele spiegate sono la speranza di continuare a navigare per il rinnovamento e il rilancio di Mondragone con la forza dei nostri valori, vento e motore della nostra coalizione”.

_______Guarda il Video _________
Condividi