Barresi affronta la crisi: “Avanti con Centore”


CAPUA. Il coordinatore cittadino di ‘Campania libera’ di Capua Roberto Barresi, nel fare il punto della situazione politico-amministrativa cittadina, ha posto il richiamo e l’accento sulla responsabilità, lealtà, concretezza e vicinanza al sindaco Centore che, in questa fase, devono caratterizzare l’attività dell’amministrazione comunale.

«E’ indispensabile – ha affermato Barresi – che si incentivi l’azione politico-amministrativa del territorio, non solo mediante punti ed azioni concrete da attuare presto, ma anche attraverso la piena e leale assunzione di responsabilità di tutte le forze di maggioranza, dei consiglieri comunali, degli assessori e di tutti coloro i quali, nell’appoggiare la candidatura vincente di Eduardo Centore a sindaco di Capua, si sono pubblicamente impegnati, assieme a lui, in un patto di rilancio e sviluppo del territorio, ciascuno per le sue possibilità e competenze. Tutti sapevamo – ha proseguito l’esponente di ‘Campania libera’ – che il compito non sarebbe stato facile, attese le problematiche gravissime ereditate dalla precedente amministrazione. Eppure, tutti abbiamo accettato la sfida, nella convinzione che la nostra capacità e determinazione, assicurate e ribadite in campagna elettorale, avrebbero potuto portare alla città ed ai cittadini, le attese risposte e soluzioni. Ed insieme ai cittadini abbiamo vinto le elezioni, sulla base di un tributo di fiducia ed aspettative dagli stessi accordatoci. Certo, le gravi problematiche ereditate non possono essere risolte in breve tempo ma, proprio per la gravità delle stesse, è necessario uno sforzo di capacità, passione ed amore per la Città che deve esulare da ogni questione o posizione personale. Bisogna onorare gli impegni presi con la Città, dimostrando di essere davvero capaci come affermato.

L'articolo continua



_______Guarda il Video _________

Questa fase politica costituisce un segnale importante per i cittadini, nonché per le forze politiche responsabili e vicine ai valori del centrosinistra, anche non necessariamente di maggioranza, che sapranno valutare chi è veramente con la Città e chi, invece, non vuole o non è in grado di proporre, concretizzare, realizzare e risolvere. Ciò, anche alla luce delle recenti riunioni di maggioranza che hanno visto il sindaco ed i consiglieri comunali, destinatari di deleghe amministrative a progetto, ribadire reciprocamente l’impegno politico assunto con la Città, che ha trovato anche conferma nel voto unanime di tutta la maggioranza, in importanti determinazioni del recente consiglio comunale. Sono convinto – ha continuato il coordinatore Barresi – che la nostra coalizione ed i nostri amici di cordata, rappresentino quanto di meglio la nostra Città possa esprimere, in termini di capacità, dedizione per il territorio e professionalità, e sono convinto che i confronti e le discussioni  politiche della maggioranza, condotti in modo sano e, sempre in spirito di squadra,  siano certamente utili e proficue per  mettere a punto  la migliore azione amministrativa da svolgere, proprio poiché nascono da forze politiche responsabili e ben consapevoli del delicato ruolo di maggioranza attribuito, unite da tre punti fondamentali: la dignità, il rispetto degli impegni presi con i cittadini e la vicinanza leale e sincera al sindaco Centore, al quale non possono essere attribuite comodamente ed in modo sterile ed improduttivo, anche responsabilità di competenza altrui, soprattutto se vi è possibilità o titolo in tal senso, da parte di costoro.

Sapremo andare avanti a testa alta – ha concluso Barresi – sempre meglio, in un percorso non facile, nonostante la presenza di gufi e squallidi, quanto inutili maldicenti e dimostreremo sempre più e con fatti concreti, l’efficacia della nostra azione amministrativa che, fino alla scorsa amministrazione, è stata contrassegnata da finte coesioni e progettualità di facciata che, provatamente, ha segnato per Capua una situazione di degrado e dissesto economico, ai danni dei cittadini i quali sapranno ben valutare ed individuare con certezza, quali sono gli amici della Città e chi, invece l’ha tradita e continua a tradirla».



Condividi