Uccide il rivale: era uscito dal carcere due mesi fa



CELLOLE. 10 giugno 2017, in Cellole (ce), i Carabinieri del locale Comando Stazione hanno tratto in arresto per omicidio e detenzione illegale di armi CALENZO Giovanni, cl. 63 di Sessa Aurunca.

L’uomo alle ore 07.00 circa, di questa mattina si è introdotto con forza nell’abitazione della moglie 54enne, da cui si era separato e  ove era presente CAPRARO Giuseppe, cl. 56 di Cellole, separato, imprenditore, attuale convivente della donna. il Calenzo, presumibilmente per motivi passionali,  ha aggredito il Capraro impugnando due coltelli da cucina e ferendolo a morte con più fendenti. L’immediato intervento del comandante della Stazione Carabinieri di Cellole, allertato dalla donna, ha permesso di trarre in arresto l’omicida dopo breve colluttazione. L’ambulanza 118 intervenuta sul posto ha constatato la morte del Capraro trasportandolo presso l’ospedale civile di sessa aurunca. Il Calenzo, ferito, e giudicato guaribile in gg. 10, è attualmente piantonato in attesa ulteriori accertamenti clinici. I rilievi sono stati effettuati dal Reparto Operativo di Caserta. La  salma è stata trasportata presso l’obitorio dell’ospedale di Caserta in attesa esame autoptico.

l'articolo continua



Nel riquadro la vittima Giuseppe Capraro

IL CALENZO nel 2016 era stato arrestato per stalking proprio in danno della ex compagna ed era uscito dal carcere nell’aprile del 2017.

GIOVANNI CALENZO

 

_______Guarda il Video _________
Condividi