Massaro sparge veleno, Oliviero: “Mi ha stupito. E sul conflitto d’interesse…”



PORTICO DI CASERTA. La campagna elettorale da poco conclusasi a Portico di Caserta è stata a dir poco appassionante.

Due liste in particolare si sono giocate la vittoria profondendo il massimo sforzo possibile.

Pensavamo che dopo la proclamazione del vincitore gli sconfitti si sarebbero, in maniera cavalleresca, congratulati con Peppe Turati Oliviero.

Invece il gesto di cavalleria è arrivato soltanto da Carlo Nonno Piccirillo, mentre Massaro ha cominciato a sprizzare veleno.

E’ probabile che la ferita sia ancora aperta per il buon Flash che ha stigmatizzato un paio di aspetti: giunta senza competenze e poi un conflitto d’interesse rivolto a bodyguard Caputo.

Questo nelle dichiarazioni ufficiali sul quotidiano Il Mattino, ma ci sono stati altri attacchi sull’on line partiti direttamente da un giornale che non opera nemmeno nel casertano, stoccate durissime,  davvero ai limiti…

Si tratta dello stesso giornale on line che raccontò con tanta enfasi e con dei video il varo della campagna elettorale della lista Prima Portico, poi silenzio per quasi un mese fino a ieri e a oggi con due attacchi rivolti ad Oliviero e soprattutto a Caputo.

l'articolo continua



Tutti indizi quindi che portano in un’unica direzione.

Il sindaco Giuseppe Oliviero sulle parole ufficiali di Massaro ha detto: “Non vedo quale possa essere il conflitto d’interesse, non c’è. Parlano oggi quando per anni Ventriglia, che ha dei capannoni nella zona Pip, è stato vicesindaco delegato al Pip e ai Lavori pubblici.

Perché allora non presero posizione?

Sono davvero sorpreso dall’atteggiamento di Massaro, non si è mai avvicinato a fare gli auguri di buon lavoro, cosa che hanno fatto gli altri della lista numero 3.

C’è davvero qualcosa che non quadra, non comprendo questo livore, forse per loro era davvero questa l’ultima spiaggia e si sono giocati tutto.

Forse c’entrano il PUC e la Scampia?

Cercheremo di approfondire…”.

Un Oliviero stupito dall’atteggiamento inspiegabile di alcuni avversari.

In generale comunque anche nei numeri un po’ anomali di qualche sezione, qualcosa da rivedere potrebbe pur esserci…

A proposito del Puc, visto il regime di proroga da 48 mesi, sarà difficile che l’approvazione possa avvenire come in altri Comune, più probabile, anzi scontato l’intervento di un commissario ad acta.

_______Guarda il Video _________
Condividi