“Centomila euro dal clan per la campagna elettorale”



ORTA DI ATELLA/GIUGLIANO. Un clan che investe 100mila euro in un’elezione è davvero un fatto degno di nota, soprattutto se guardando la cartina geografica, non sembra esserci correlazione. Ed invece il clan Mallardo di Giugliano investì 100mila per appoggiare un candidato nelle elezioni della Provincia di Caserta dl 2009. Destinatario di quella somma, secondo l’ordinanza, fu Angelo Brancaccio, stando almeno alla ricostruzione di Giuliano Pirozzi.

Uno dei primi colletti bianchi a scegliere la strada del pentimento e che così svela i rapporti tra giuglianesi e politico ortese in un verbale del 15 maggio 2013: “In merito al Comune di Orta di Atella la famiglia Aprovitola ha realizzato numerosissimi fabbricati; gli accordi erano sempre gli stessi: Brancaccio percepiva il 3% su ogni singolo appuntamento nonchè l’assunzione di manodopera o di fornitura di materiale sui cantieri ovvero anche imprese in sub appalto che ovviamente dividevano il guadagno, al clan veniva versato il 30% dell’intera operazione ed il restante 70% veniva guadagnato dagli Aprovitola. Tutti i giorni avevo contatti con gli Aprovitola. Tutti i termini dell’accordo con Brancaccio mi venivano riferiti dagli Aprovitola”.

l'articolo continua



Poi Pirozzi va nello specifico di quella corsa alle urne: “Per la candidatura di Brancaccio alle provinciali nell’anno 2009 e successiva elezione il clan Mallardo fornì un contributo economico per la campagna elettorale pari a 100mila euro versati dalla famiglia Aprovitola. Inoltre sono a conoscenza che gli Aprovitola hanno anche sostenuto la campagna elettorale di Brancaccio del 2010 quando fu rieletto sindaco”.

Concetti che lo stesso colletto bianco giuglianese ha ribadito oltre tre anni quando, era l’ottobre scorso, prendeva corpo l’indagine che ha portato nuovamente in carcere Angelo Brancaccio dopo l’arresto dei giorni scorsi: “Il sindaco Brancaccio era un uomo di fiducia sia del clan Mallardo che del clan dei Casalesi”.

_______Guarda il Video _________
Condividi