Si barrica in pescheria dopo aver speronato varie auto


GIUGLIANO. Scene da far west all’ora di pranzo a Giugliano dove gli agenti del locale commissariato hanno tratto in arresto in flagranza di reato Giuliano Panico, 26 anni, residente in città ed accusato di resistenza a pubblico ufficiale. Il bilancio di mezz’ora di autentica follia è di un giovane arrestato, due poliziotti feriti e diverse auto danneggiate, oltre che ad una volante della polizia (una Seat Leon con i colori di istituto) ormai inutilizzabile.

Tutto è cominciato poco prima delle 14 quando gli agenti di servizio hanno notato una Fiat Panda che percorreva contromano via Signorelle. I poliziotti hanno intimato l’alt ma il conducente, invece, di fermarsi ha speronato la volante del commissariato.

L'articolo continua



_______Guarda il Video _________

A quel punto è iniziata una fuga folle che, loro malgrado, ha coinvolto anche diversi automobilisti che stavano rientrando a casa per il pranzo domenicale. Si sono viste scene da film, con il conducente della Panda che percorreva diverse strade, tra le quali via Colonne e via Santa Maria delle Grazie, tutte contromano. Durante questa fuga, l’uomo ha speronato diverse vetture in sosta fino a quando non è stato costretto ad abbandonare la sua Panda ed a rifugiarsi nella pescheria di via Magellano. Panico, stando alla ricostruzione degli agenti, si è barricato in bagno per sfuggire all’arresto, ma, quando è stato scoperto, è andato in escandescenza.

Il giovane, sorvegliato speciale per reati predatori, ha provato a divincolarsi dagli agenti con calci e pugni, ma all’arrivo dei rinforzi si è dovuto arrendere. Panico, sottoposto all’obbligo di dimora a Giugliano ed alla sorveglianza speciale, è stato tratto in arresto per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. I due poliziotti protagonisti dell’arresto, dopo la colluttazione col giovane, sono stati medicati all’ospedale San Giuliano di Giugliano, dove i medici gli hanno diagnosticato feriti giudicate guaribili in una settimana. Nella giornata di domani si terrà l’udienza di convalida davanti al gip del tribunale di Napoli Nord.



Condividi