Esplosione agli Champs-Elysees, è terrorismo



NAZIONALE. Il conducente della vettura che questo pomeriggio si è scontrata con un furgone della gendarmeria lungo gli Champs-Elysées a Parigi era “armato” ed ora è in stato di arresto. Lo hanno reso noto fonti della polizia aggiungendo che l’uomo è “gravemente ferito”. Secondo le stesse fonti, nell’impatto l’automobile ha preso fuoco.

Non sono stati resi noti altri dettagli né è stata confermata la natura dell’incidente anche se fonti concordanti propendono per un atto deliberato, simile ai diversi attacchi jihadisti sferrati negli ultimi due anni e mezzo circa contro le forze di sicurezza francesi.

L’ultimo in termini di tempo è stato un attacco compiuto con un martello contro un poliziotto davanti alla Cattedrale di Notre Dame. La sezione antiterrorismo della procura di Parigi ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto oggi sugli Champs-Elysées, dove un veicolo ha deliberatamente urtato contro un camioncino della gendarmeria prima di prendere fuoco.

l'articolo continua



Il quartiere è stato completamente chiuso e la circolazione è stata interrotta. Chiusa per motivi di sicurezza la stazione Champs-Élysées-Clemenceau della metropolitana. Un uomo è stato arrestato.

IL MINISTERO. L’aggressore degli Champs-Elysées, estratto dal veicolo in fiamme dai pompieri, è in gravi condizioni. Lo riferisce BFMTV, che cita anche il portavoce del ministero dell’Interno, Pierre-Henry Brandet, secondo il quale “molto probabilmente l’individuo è morto”.

“I soccorsi procedono a rilento poiché è in corso un’operazione di sminamento”, ha proseguito. Sul posto le forze di sicurezza avrebbero tra l’altro rinvenuto una bombola di gas, proiettili e armi.

_______Guarda il Video _________
Condividi