Due commercianti mettono mano alla tasca ed iscrivono il Gladiator


SANTA MARIA CAPUA VETERE. Dopo tante nuvole, tante polemiche, minacce, promesse non mantenute, il Gladiator 1924, si è difeso alla grande e l’amore per la società ha prevalso grazie all’intervento di due noti operatori commerciali della città del foro che hanno preso per mano il glorioso club nero azzurro e lo hanno iscritto al campionato di promozione, alla faccia di tutti coloro che a parole, raccomandazioni, intermediazioni hanno miseramente fallito nel salvataggio della società.

L'articolo continua



_______Guarda il Video _________

I due operatori commerciali, saranno entrambi presidenti del sodalizio con pari responsabilità economica ed organizzativa e solo a loro la città deve dire grazie se un altro pezzo della storia locale non è andato distrutto per sempre.

I salvatori del club sono: Salvatore Acconcia, proprietario del centro carni e noto marchio “La scottona” con sede in via Galatina dove un tempo sorgeva il tabacchificio e Giuseppe Montesano titolare del noto marchio “Bistroforno” con punti vendita in varie zone della città. Salvatore Acconcia si affaccia per la prima volta nel mondo del calcio, mentre Giuseppe Montesano in passato già è stato sponsor della squadra facendo parte della cordata sammaritana.

Tutto bene, quindi, quello che finisce bene e l’augurio di tifosi e degli sportivi è che il binomio funzioni e la città possa ancora andare fiera della sua gloriosa squadra che nei tempi d’oro conquistò anche una promozione in serie “B” non onorata per carenza di soldi. L’importante è stato non far sparire i colori nero azzurri dal mondo del calcio nazionale. Grazie !

ANTONIO TAGLIACOZZI



Condividi